Torna in Cima

Paolina Douglas

Ricerca interiore

enarzh-TWtlfritjaruesthuk
 

Forza di volontà

Forza di volontà
..
FORZA DI VOLONTÀ


L'esclusione della sofferenza


6 ° fattore di realizzazione


La "forza di volontà" è romanticamente considerata la prova definitiva della forza emotiva. Associamo spesso la "forza di volontà" a un certo livello di martirio o sofferenza che comporta la difesa di un compito, azione o relazione temuti.

In verità, la forza di volontà è usata principalmente per mantenere la sofferenza.


L'abuso di forza di volontà


Buoni esempi rimarrebbero in un lavoro o in una relazione, che non porta felicità. In questi casi, l'integrità personale viene spesso sacrificata per soddisfare un'influenza esterna percepita.


"Cosa penserebbe la mia famiglia" o "Come sopravviverei?"

Gli esseri umani tendono a ingannare se stessi che il loro martirio produrrà in qualche modo ricompense divine per tutta quella miseria, ma in realtà, l'agitazione emotiva e l'eventuale malattia saranno l'unica ricompensa.

Lo specchio della vita

Usare la forza di volontà per mantenere la sofferenzaJenny aveva a che fare con quello che molti di noi devono affrontare di tanto in tanto, una relazione problematica al lavoro. Indipendentemente dai dialoghi che Jenny avrebbe aperto con l'altra donna, l'accordo non sarebbe mai stato raggiunto e ne risulterebbe una partita di dominazione.

Jenny si ritroverà coinvolta in un numero qualsiasi di scenari di controllo che vanno dal confronto diretto a trattamenti silenziosi confusi. Jenny ha scoperto che la situazione stava diventando molto consumante. Non riusciva a dormire la notte ed era ora riluttante ad andare in ufficio ogni giorno per paura di uno scontro. Jenny aveva anche paura di ciò che gli altri avrebbero potuto dire alle sue spalle.

Jenny pensava di esercitarsi in ogni sua parte Forza di volontà rimanere nel lavoro, perché ciò che sentiva davvero, stava fuggendo per la sua vita. Questa "altra" donna, nella mente di Jenny, stava rendendo la sua vita totalmente infelice.

"Sta tentando di indebolirmi in ufficio. Sono impotente a fermarla perché non sono brava in un confronto. Mi sento impotente e inferiore."

Nessuno altro è responsabile di come pensiamo o sentiamo

Jenny aveva notato attraverso questo programma che non esisteva una cosa come il dominio unidirezionale e che i suoi "sentimenti" e "reazioni" erano un segnale intuitivo per affrontare un problema inconscio dentro di sé.

Jenny si rese anche conto che era l'unica persona in ufficio che reagiva in questo modo a questa donna, un altro segno che probabilmente si trattava di un problema personale.

Uscendo dalla nostra zona di comfort per vedere la verità

Attaccare i perni l'uno nell'altroJenny la chiamò Vera forza di volontà uscire dalla sua zona di comfort per guardare onestamente le sue reazioni, così come quelle dell'altra femmina. Completamento significa guardare nel suo passato per identificare dove ha imparato per la prima volta a reagire in questo modo.

"Mia madre mi ha minato tutto il tempo quando ero bambina, era come camminare su gusci d'uovo, non sembrava mai felice o orgogliosa di tutto ciò che facevo. Se parlavo, mi veniva detto di stare zitto. Spesso mi sentivo impotente e inferiore. Ora ho 56 anni e mia madre mi tratta ancora allo stesso modo. Ho ancora la stessa ferita interiorizzata, ma siccome è mia madre, la ingoio ".

La rivelazione significava che Jenny era in grado di fare ricerche sul passato di sua madre e completare il problema inconscio di lunga data che aveva con sua madre. Il perdono è arrivato dopo aver riconosciuto le tragedie inconcepibili e la crudeltà che sua madre aveva vissuto da bambina durante la guerra, che erano responsabili delle sue devastanti cicatrici psicologiche e della conseguente incapacità di amare e nutrire ”.

Il passo successivo ora è stato quello di staccare dal comportamento del collega.

Jenny si è chiesta quale tattica dominante ha usato per vendicarsi e il centesimo è caduto.

"Oh, mio ​​Dio, faccio esattamente come mia madre! Dimostro completo disprezzo ignorando questa donna!"

Essendosi ormai staccata dai "drammatici", Jenny ha potuto vedere più chiaramente la situazione e si è resa conto che la sua collega stava affrontando molte difficoltà personali al di fuori dell'orario di lavoro compreso il divorzio.

Jenny ha anche identificato che lei stessa era stata così consumata dalla sua colpa e dalle sue emozioni, che non aveva nemmeno considerato di intrattenere la compassione.

La colpa è svanita, così come la paura di Jenny di entrare in ufficio.

Disarmata dalla sua precedente rappresaglia dominante, "come per magia", anche il comportamento delle altre femmine cambiò, in pochi giorni lo scontro terminò.

La sofferenza esiste solo come concetto nella mente

"Vera forza di volontà" riconosce che non esiste una prova o una tribolazione, ma solo pensieri nella mente di chi lo porta.

"Vera forza di volontà" ci offre l'opportunità di intraprendere le azioni necessarie per modificare i nostri processi di pensiero per allontanarci dalla sofferenza per sempre.

"Forza di volontà" dimostra che c'è SOLO la reazione personale da considerare e non le parole oi comportamenti degli altri. Il segreto è osservare e valutare le nostre reazioni e non fare torto a noi stessi o a qualcun altro.

"Vera forza di volontà" permette a tutto di essere così com'è, senza resistenza forzata. Più combattiamo per sbarazzarci di un dolore, di emozioni negative o di tratti personali indesiderati, più li rinforzeremo.

Le emozioni negative sono semplicemente una serie di sentimenti che sono stati aumentati dalla resistenza o dalla negazione su un problema inconscio che richiede la nostra attenzione.

La forza di volontà non è mai una vittima.

Immagina quanto possa essere potente una vita libera da disordini interni o esterni. "Forza di volontà" è proprio questo! "True Willpower" ci dà il potere di superare la "Paura del successo" e la "Paura del fallimento".

"Leggi di attrazione" dichiarare che attiriamo solo circostanze che hanno lezioni da apprendere a nostro vantaggio.

Le relazioni non sono casuali e soprattutto quelle più difficili sono l'occasione per identificare lo specchio di ciò che non possiamo accettare della nostra stessa personalità.

Per riassumere questo estratto, prendi il tuo diario e considera i tuoi livelli di forza di volontà personale.

------------------------------

Ora del diario

Esercizi di forza di volontà

Porsi le seguenti domande:

Domanda 1: Se avessi il coraggio di vivere una vita che amavi veramente: quali cambiamenti faresti?

Domanda 2: Dove usi Willpower per rimanere bloccato in qualsiasi situazione?

Domanda 3: Sei pronto a fare tutto il necessario per essere libero dal controllo esterno e ottenere l'armonia interiore?

Passiamo ora al settimo fattore di successo: INTUIZIONE